Trattamenti Anti Age Viso

Sculptra

SCULPTRA: PER RESTITUIRE TURGORE, LUMINOSITÀ E SPESSORE AI VISI SVUOTATI CHE HANNO PERSO LE FORME

Sculptra: Lifting del viso senza chirurgia

Il trattamento Sculptra a base di acido polilattico, biocompatibile, bioriassorbibile e biodegradabile è l’unico filler in grado di restituire al viso turgore, luminosità e spessore ai tessuti molli del volto.
La seduta dura circa 30 minuti e si consiglia di effettuare un ciclo di 4 trattamenti a distanza di circa 1 mese l’uno dall’altro.
Risultati post trattamento Sculptra: volumi ripristinati e riduzione degli svuotamenti del volto.

Sculptra Lifting: per i visi svuotati che hanno perso le forme

Per un viso tonico e ringiovanito, per dire addio ai fastidiosi segni del tempo oggi non serve più l’uso del bisturi. Sculptra: Lifting del viso senza chirurgia.
L’invecchiamento del volto può essere causato da vari fattori: fattori genetici (DNA acquisito) o fattori esterni (sole, alimentazione sbagliata, fumo, alcool, smog, stress) che accelerano il progressivo invecchiamento cutaneo.
L’epidermide, cioè la parte superficiale della pelle, diventa più sottile, meno tesa, rugosa ed iperpigmentata. Il volto assume un’espressione triste, a causa dello svuotamento delle guance e della conseguente perdita di tensione della cute.

Lo Sculptra è una sostanza a base di acido polilattico

Lo Sculptra, o acido polilattico, è una sostanza biocompatibile, bioriassorbibile e biodegradabile.
E’ un filler in commercio dal 1999, approvato sia dal FDA, l’ente americano che regola le procedure mediche, sia dalla UE.
L’acido polilattico stimola la naturale produzione di collagene, creando volume e sostegno ai tessuti molli del volto.
Oggi la medicina rigenerativa offre diverse soluzioni specifiche per il cedimento dei tessuti. In caso di rilassamento avanzato, l’acido polilattico è senz’altro il prodotto a mio parere più efficace.
Perché lo ritengo così prezioso? Si tratta di una macromolecola che il corpo assorbe lentamente e in modo naturale. Dunque una sostanza biodegradabile e biocompatibile, la stessa di cui sono fatti diversi dispositivi medici come fili di sutura, le viti e le placche (riassorbibili) utilizzati in chirurgia generale.
L’acido polilattico, infatti, non essendo di origine animale, è inerte e non richiede alcun test prima del trattamento per verificare eventuali reazioni allergiche da parte del paziente. In medicina estetica viene considerato un filler di lunga durata, ma per composizione e modalità d’azione è tutt’altra cosa.
Iniettato nella cute, e più precisamente sotto lo strato dermico, questa sostanza scatena una leggera e transitoria reazione infiammatoria che, in realtà, è funzionale al trattamento perché stimola le cellule del tessuto connettivo a formare nuovo collagene provocando così un aumento di volume dei tessuti.
Per questa ragione, viene considerato un vero e proprio ristrutturante del connettivo capace di “rimpolpare” tessuti svuotati e flaccidi.
Sculptra: Lifting del viso senza chirurgia